• Libro
  • Libro
    Edizione cartacea
    ISBN 9788882270353
    1998, 228 pp.
    € 15,50  € 14,73
    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello

L’Autobiografia di Paisij Veličkovskij (1722-1794) ripercorre le vicende dei primi vent’anni di vita di un santo senza frontiere. Ucraino di nascita, monaco al Monte Athos, riformatore del monachesimo in Moldavia, Paisij lascia trasparire dagli eventi quotidiani tutto quell’humus religioso su cui è potuto germinare e svilupparsi il suo profondo ideale monastico.

Il testo si rivela per noi una preziosa occasione per ricostruire in immagini vivide e precise il clima religioso di quel tempo. La ricchezza di dottrina e di esperienza spirituale, che l’Autobiografia fa presagire, si coglie con sorprendente lucidità negli altri documenti qui raccolti, gli Insegnamenti dello starec Paisij. Guida di un migliaio di monaci a Secu e a Neamt, lo starec Paisij fonda il suo rinnovamento sul ritorno ai padri e sulla preghiera di Gesù.

Come eredità più prestigiosa lascia la versione slavonica della Filocalia (Dobrotoljubie), vero capolavoro di maturità filologica e spirituale cui intere generazioni di credenti d’oriente e d’occidente – sulla scia del famoso “pellegrino russo” – saranno tanto affezionate.