• Libro
  • PDF
  • Libro
    Edizione cartacea
    ISBN: 9788882272586
    2008, 254 pp.
    € 0,00
    Non disponibile Non disponibile Non disponibile
  • PDF
    E-book PDF
    ISBN: 9788882277680
    2020, 254 pp., 6,47MB
    € 14,99
    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello

"La riflessione sul battistero indica che noi non siamo chiamati a creare oggi dal nulla la grammatica e la sintassi proprie dello spazio liturgico cristiano. Siamo invece chiamati a ereditarle con gratitudine, a comprenderle con intelligenza e a custodirle con fedeltà creativa, al fine di adattarle con sapienza e discernimento alle esigenze del nostro tempo" (dal "Discorso di apertura del convegno").

Il presente volume mette a disposizione di un più ampio pubblico la riflessione condotta nell'ambito del V Convegno liturgico internazionale di Bose.
Dopo aver affrontato l'altare, l'ambone e l'orientamento dello spazio liturgico, la ricerca sul rapporto tra liturgia e architettura prosegue mettendo a tema il battistero, inteso non solo come luogo dell'immersione battesimale, ma come primo e originario spazio sacramentalmente ed ecclesialmente istituito, che per la sua singolare collocazione è rivolto al contempo all'interno e all'esterno della chiesa.

Indice
  • Frédéric Debuyst, "Il battistero: fonte di vita, di luce, di perdono"
  • Paul De Clerck, "Unità e diversificazione dell’iniziazione cristiana: evoluzione teologica e liturgica"
  • Jean-Pierre Sodini, "I luoghi dell’iniziazione cristiana nella chiesa antica: l’oriente"
  • Jean Guyon, "I luoghi dell’iniziazione cristiana nella chiesa antica: l’occidente"
  • Carlo Tosco, "Il luogo del battesimo dal medioevo all’epoca tridentina: architettura e liturgia"
  • Anne da rocha-carneiro, "Il luogo del battesimo nella chiesa contemporanea: esempi dalla Francia"
  • Ulrich Hahn, "Il luogo del battesimo nella chiesa contemporanea: la Chiesa sepolcrale di Aquisgrana"
  • Paolo Mauro Sudano, "Il luogo del battesimo nella chiesa contemporanea: esempi dall’Italia"
  • Giuliano Zanchi, "I riti battesimali oggi: una lettura mistagogica"
  • Angelo Torricelli, "Progetti di architetture battesimali per il futuro"
  • Albert Gerhards, Maria Schwarz, Lioba Zodrow, "I battisteri e le forme del ricordo del battesimo"
  • Enrico Mazza, "La dimensione battesimale della penitenza"
  • Marchita B. Mauck, "Luoghi per la celebrazione della riconciliazione"
  • Robert F. Taft, "Battesimo e battistero fra oriente e occidente: lezioni pastorali per oggi?"
  • Philippe Markiewicz, "Sintesi conclusiva"
Autori

Frédéric Debuyst
Frédéric Debuyst (Wemmel 1922-Ottignies 2017), fondatore e primo priore del monastero benedettino di Clerlande (in Belgio), autore di vari saggi, è stato tra gli iniziatori di alcuni Convegni liturgici presso il monastero di Bose. Si è occupato dello studio del movimento liturgico moderno.

Albert Gerhards
Albert Gerhards (Viersen-Dülken, Germania, 1951), ordinario di liturgia e direttore del Seminar für Liturgiewissenschaft dell’Università di Bonn, dal 2007 è presidente della Commissione d’arte cristiana della diocesi di Aquisgrana. La sua ricerca si è focalizzata in particolare sulla teologia e la prassi della liturgia, l’ecumenismo, la musica e l’arte sacra.

Philippe Markiewicz
Philippe Markiewicz (1963), architetto specializzato in monumenti storici, ha lavorato al restauro dei templi khmer. Ora è monaco dell’abbazia benedettina Notre-Dame di Ganagobie, in Francia, ed è stato il fondatore e il direttore della rivista Arts sacrés.

Massimiliano Valdinoci
Massimiliano Valdinoci (Verona 1959), architetto, dal 2003 è titolare della cattedra di elementi di architettura e urbanistica all’Accademia di belle arti di Verona, di cui è stato direttore dal 2011 al 2017. Dal 1998 è membro della commissione di arte sacra della diocesi di Verona. Ha collaborato, come docente e tutor, ai corsi su architettura e liturgia, organizzati dalla CEI. Nel 2008 ha guidato il gruppo vincitore per l’adeguamento liturgico della cattedrale di Alba e nel 2017 quello vincitore per l’adeguamento della cattedrale di Cuneo.

Giuliano Zanchi
Giuliano Zanchi (1967), presbitero della diocesi di Bergamo, direttore scientifico della Fondazione Adriano Bernareggi, docente di teologia presso l’Università cattolica di Milano. Si occupa di temi al confine fra l’estetica, l’architettura e la teologia. Dal 2021 è direttore della Rivista del clero italiano.