• PDF
  • Libro
  • PDF
    E-book PDF
    ISBN: 9788882277352
    2015, 399 pp.
    € 11,99
    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
  • Libro
    Edizione cartacea
    ISBN: 9788882274566
    2015, 399 pp.
    € 35,00  € 33,25
    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello

Se è vero che la pace è un dono del Signore, un dono dall’alto, una promessa messianica, resta vero che la violenza e la guerra continuano a rappresentare una grande seduzione per gli uomini. Dobbiamo saper discernere quanto siamo distanti dal comandamento dell’amore reciproco e dall’accogliere quel dono della pace che dovremmo scambiarci e instaurare nel mondo: la chiesa dovrebbe essere una comunità di pace e una scuola di pace per tutti.

Il presente volume raccoglie gli Atti del XXII Convegno ecumenico di spiritualità ortodossa, dedicato alla beatitudine dei pacifici, tema che interpella la coscienza di ciascuno e la vita delle chiese.

 

 

 

  • Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine
Autori

John Behr
John Behr (1966) è un presbitero e teologo britannico ortodosso. Dopo aver insegnato patristica, dogmatica ed esegesi biblica alla Fordham university di New York e al St Vladimir’s orthodox theological seminary di Crestwood (NY), è attualmente professore alla Durham University. È curatore della collana patristica pubblicata dalla St Vladimir's Press.

Jim Forest
Jim Forest (Salt Lake City 1941), teologo, autore spirituale e operatore di pace, è stato per anni collaboratore di Dorothy Day al periodico Catholic Worker; conobbe Thomas Merton, di cui divenne amico e biografo. Dal 1989 segretario internazionale della Orthodox Peace Fellowship, prosegue tuttora il suo impegno per la pace e la sua testimonianza cristiana.

Aristotle Papanikolaou
Aristotle Papanikolaou (Chicago, Illinois, 1967) è co-fondatore e senior fellow al Fordham’s orthodox christian studies center e al Center for the study of law and religion presso l’Università di Emory. Nel 2012, ha ricevuto il premio di eccellenza per l’insegnamento universitario in discipline umanistiche. È appassionato di letteratura russa e di musica bizantina. Le sue aree di conoscenza comprendono la teologia ortodossa orientale, la teologia trinitaria, e la religione nella vita pubblica. Sta elaborando uno studio sulla relazione tra antropologia teologica, violenza e virtù etiche. La sua ricerca esplora, in particolare, la rilevanza del dire la verità (confessione) per comprendere cosa significhi essere umani.