• PDF
  • Libro
  • PDF
    E-book PDF
    ISBN: 9788882277765
    2021, 276 pp., 1,99MB
    € 14,99
    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
  • Libro
    Edizione cartacea
    ISBN: 9788882274726
    2016, 276 pp.
    € 30,00  € 28,50
    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello

"'Nella tua luce noi vediamo la luce', recita il salmo 36: dobbiamo contemplare la luce e poi esercitarci, come visionari, nell'arte del discernimento dell'invisibile, della luce divina. Sono convinto che l'architettura, soprattutto l'architettura di una chiesa, debba essere capace di far sì che la luce, nella quale 'viviamo, ci muoviamo ed esistiamo' (At 17,28), ci riveli chi è la luce, colui che ha detto: 'Io sono la luce del mondo' (Gv 8,12)" (dal capitolo "La luce nella chiesa di Bose: lettura di un'esperienza").

Nell'architettura e nell'azione liturgica la luce è materia e simbolo, linguaggio e metafora, realtà plasmata e plasmante. Nell'ideare e dare forma agli edifici di culto, architetti e artisti hanno il duplice compito di immaginare la luce tra funzione ed estetica, ciclo naturale e illuminazione artificiale.

Il volume presenta gli Atti del XIII Convegno liturgico internazionale di Bose, che ha affrontato il tema del ruolo della luce nello spazio liturgico.

Indice
  • Enzo Bianchi, Philippe Markiewicz, "La luce nella chiesa di Bose: lettura di un'esperienza"
  • Albert Gerhards, "Antropologia e teologia della luce: gli intenti del convegno"
  • Jean-Pierre Sonnet, "'La sua lampada è l'agnello': la visione biblica della luce"
  • Angelo Lameri, "'E sarà fonte di luce per la mia delizia': la visione liturgica della luce"
  • Andrea Dall’Asta, "La gloria dello spazio. Il tema della luce, tra arte e architettura"
  • Paolo Tomatis, "'Nella tua luce vediamo la luce': l'esperienza della luce nella liturgia"
  • Giuliano Gresleri, "Il pensiero progettuale della luce: Le Corbusier e Schwarz"
  • Sigurd Bergmann, "Luce nordica e architettura sacra: uno sguardo attraverso una lente teologica"
  • Bert Daelemans, "'Lux mundi - lumen de lumine': una tipologia di luce per la nuova evangelizzazione attraverso l'architettura contemporanea"
  • Donatella Forconi, "Esperienze e progetti di illuminazione: status quaestionis"
  • Martin Struck, "Nuove architetture della luce in contesti storici"
  • Joaquim A. Félix de Carvalho, "Una metafora dell'eternità: la cappella Árvore Da Vida a Braga"
  • Denis Coutagne, "Kim En Joong e l'arte della vetrata: la luce trasfigurata"
  • Álvaro J. de Melo Siza Vieira, "'In un edificio amo la luce, la penombra e l'oscurità'"
  • Santiago Calatrava Valls, "La mia esperienza nella realizzazione di chiese"
Autori

Enzo Bianchi
Enzo Bianchi (Castel Boglione 1943), fondatore della Comunità monastica di Bose, è autore di numerosi testi sulla spiritualità cristiana e sulla grande tradizione della chiesa.

Sigurd Bergmann
Sigurd Bergmann (Hannover, Germania, 1956) dal 1999 è professore di studi religiosi presso il dipartimento di filosofia e studi religiosi della Norges teknisk-naturvitenskapelige universitet a Trondheim, in Norvegia. Dopo aver studiato la relazione tra l’immagine di Dio e la visione della natura nella tarda antichità, la metodologia della teologia contestuale, le arti visive presso gli indigeni dell’Artico e in Australia, i rapporti fra architettura e religione, attualmente i suoi progetti di ricerca si concentrano sull’interrelazione fra spazio e religione.

Santiago Calatrava Valls
Santiago Calatrava Valls (Benimámet, Valencia, 1951) è architetto, ingegnere e scultore spagnolo. Il suo stile combina una concezione visuale dell’architettura all’interazione con i principi dell’ingegneria; i suoi lavori spesso sono ispirati alle forme e alle strutture che si trovano in natura. Il 10 dicembre 2011 Benedetto XVI lo ha nominato consultore del Pontificio consiglio della cultura.

Denis Coutagne
Denis Coutagne (1947) è scrittore, storico dell’arte e filosofo di formazione, pittore di professione. Specialista di Cézanne, è presidente della Société Cézanne e si adopera per la valorizzazione del Jas de Bouffan come centro di gravità cezanniano ad Aix-en-Provence e nel mondo.

Joaquim A. Félix de Carvalho
Joaquim A. Félix de Carvalho, presbitero della diocesi di Braga (Portogallo), ha conseguito il dottorato in liturgia presso il Pontificio istituto liturgico Sant’Anselmo di Roma, ed è docente di teologia sacramentaria e liturgia presso l’Università cattolica portoghese. Dal 2006 è vicerettore del Seminário Conciliar de S. Pedro e S. Paulo di Braga.

Bert Daelemans
Bert Daelemans (Belgio 1976), gesuita fiammingo, ingegnere-architetto di prima formazione, ha poi conseguito il dottorato in teologia presso la Katholieke universiteit Leuven. La sua ricerca è volta a offrire un modello teologico sistematico-fondamentale per l’architettura ecclesiale contemporanea. Dal 2013 è docente presso la Facultad de teología de la Universidad pontificia Comillas a Madrid, tenendo corsi di teologia sacramentaria e pneumatologia. I suoi interessi e i suoi scritti pastorali e accademici vertono attorno al fondamento teologico e spirituale dell’arte, in particolare dell’architettura.

Andrea Dall’Asta
Andrea Dall’Asta (Fontevivo, Parma, 1960), gesuita, attualmente lavora a Milano presso la Galleria San Fedele, di cui è direttore dal 2002, e dal settembre 2008 è direttore della Raccolta Lercaro di Bologna. La sua attenzione è rivolta sia al rapporto tra arte, liturgia e architettura, sia all’analisi dell’immagine come strumento di formazione dei giovani, di dialogo tra arte e fede e di promozione della giustizia.

Donatella Forconi
Donatella Forconi, già docente presso la scuola di architettura e design dell’ateneo di Camerino per composizione architettonica e urbana, ha conseguito il dottorato di ricerca presso la Facoltà di ingegneria di L’Aquila, dipartimento urbanistica e architettura, con una tesi sul rapporto tra sacro e architettura. Ha coordinato i lavori per la stesura delle linee guida della progettazione della luce nelle chiese.

Albert Gerhards
Albert Gerhards (Viersen-Dülken, Germania, 1951), ordinario di liturgia e direttore del Seminar für Liturgiewissenschaft dell’Università di Bonn, dal 2007 è presidente della Commissione d’arte cristiana della diocesi di Aquisgrana. La sua ricerca si è focalizzata in particolare sulla teologia e la prassi della liturgia, l’ecumenismo, la musica e l’arte sacra.

Glauco Gresleri
Glauco Gresleri (1930-2020) è stato un architetto italiano. Studioso nel campo architettonico dello specifico sacro, è stato responsabile del Centro di studio e informazione per l'architettura sacra sviluppato in Bologna dal 1955, attraverso l’opera svolta con la rivista Chiesa e Quartiere, con impegno personale continuativo. Docente, tra il 1984 e il 1988, di teoria e tecniche della progettazione architettonica presso la Facoltà di architettura di Pescara, ha svolto attività di visiting e lecturer presso università italiane e straniere. Cofondatore e responsabile culturale delle “Giornate di architettura Sacra” di Verona dal 1970 al 1992, dal 2001 ha curato significative mostre alla Galleria d'arte Bongiovanni di Bologna.

Angelo Lameri
Angelo Lameri (1961), presbitero della diocesi di Crema, è docente straordinario di liturgia e sacramentaria generale alla Pontificia università lateranense di Roma. Collaboratore dell’Ufficio liturgico nazionale della Conferenza episcopale italiana e membro della redazione di Rivista di pastorale liturgica, dal 2010 è consultore della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti e dal 2013 consultore dell’Ufficio delle celebrazioni liturgiche del vescovo di Roma.

Philippe Markiewicz
Philippe Markiewicz (1963), architetto specializzato in monumenti storici, ha lavorato al restauro dei templi khmer. Ora è monaco dell’abbazia benedettina Notre-Dame di Ganagobie, in Francia, ed è stato il fondatore e il direttore della rivista Arts sacrés.

Álvaro J. de Melo Siza Vieira
Álvaro Joaquim de Melo Siza Vieira (1933), architetto, si è laureato nella Scuola superiore di belle arti di Porto (Portogallo) nel 1955, adottando da quel momento lo stile della “scuola di Porto”. Ha insegnato costruzione all’Università di Porto. È stato insignito di numerosi premi e onorificenze tra i quali il Pritzker Prize nel 1992 e il Premio Wolf per le arti nel 2001.

Jean-Pierre Sonnet
Jean-Pierre Sonnet (Lovanio 1955), gesuita belga, è professore di sacra Scrittura presso la Pontificia università gregoriana a Roma e responsabile della collana “Le livre et le rouleau” presso le edizioni Lessius.

Martin Struck
Martin Struck (Colonia, Germania, 1957), architetto e ingegnere civile, dal 2001 è architetto-capo dell’arcidiocesi di Colonia. Dal 1989 al 1997 è stato responsabile cittadino del settore edile e della pianificazione architettonica e direttore dell’ufficio costruzioni della città di Meerbusch.

Paolo Tomatis
Paolo Tomatis (Torino 1968), presbitero della diocesi di Torino e direttore dell’ufficio liturgico diocesano, è professore di teologia sacramentaria e liturgia presso la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale (sezione di Torino) e tiene il corso di spiritualità e liturgia presso l’Istituto di liturgia pastorale Santa Giustina di Padova. Le sue ricerche si muovono nel quadro di un’estetica teologica e nella convergenza dei diversi apporti di tipo storico, liturgico, biblico, antropologico e teologico, per studiare l’esperienza spirituale della liturgia dal punto di vista della percezione.