• Libro
  • Libro
    Edizione cartacea
    ISBN 9788885227880
    1996, 320, ill. pp.
    € 21,00  € 19,95
    Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello

“San Sergio di Radonež sta all’inizio della storia nazionale russa ed è la prima radice della grande e radiosa spiritualità della ‘Santa Russia’. Con la figura di san Sergio si sono anche inaugurati, nel settembre 1993, gli incontri di studio sulla spiritualità russa presso la Comunità monastica di Bose. La santità russa è essenzialmente espressione di carità: è una storia di martiri che perdonano, che non chiedono mai vendetta. San Sergio pregava perché il mondo lacerato dall’odio fosse riempito di quell’amore che regna in seno alla comunità della Trinità vivificante. È la visione del mondo di cui seppe così fedelmente farsi interprete Andrej Rublev nelle sue icone, in particolare in quella di tutta la creazione che si rallegra nella Madre di Dio: terra redenta, creatura rappacificata, tempio di nuovi cieli e nuova terra, finalmente in piena comunione. Il mondo lacerato di cui era stato testimone san Sergio diventa la casa di Dio” (dalla “Prefazione”).